Santi packaging imbustamento stampa 3D macchinario automatico
Santi packaging imbustamento stampa 3D macchinario automatico

Il nuovo robot per l’imbustamento automatico di lenti di Santi SRL realizzato grazie ai componenti stampati in 3D

Santi srl è l’azienda leader nella produzione e distribuzione di buste in carta speciali per il settore oftalmico.

Le buste Santi Envelope vengono utilizzate da laboratori oftalmici su linee di packaging automatico dedite al confezionamento delle lenti“Lavorando e interagendo per anni con questi laboratori abbiamo notato delle carenze nel processo di imbustamento e la possibilità di miglioramento nel flusso di packaging e spedizione. Così, quasi per gioco e per sfida abbiamo creato Santi Solutions”, spiega Manuel Mariga (COO Chief Operating Officer Santi).

Inizialmente l’azienda collaborava con un’officina meccanica esterna per progettare e realizzare i primi robot per il packaging automatico. In una seconda fase ha iniziato a costruire “in casa” le successive macchine.

EasyPack22 è l’innovativa soluzione di imbustamento e gestione automatizzata di lenti proposta da Santi Solution.
Questa soluzione è studiata per processare sia lenti di ricetta che lenti di serie diventando nel tempo, un punto di riferimento in azienda grazie alla sua versatilità e facilità d’uso.
Forte delle sue dimensioni compatte, EASYPACK22 è estremamente versatile e performante grazie alla possibilità di connessione al gestionale presente in laboratorio.

LA STAMPA 3D PER PRODURRE COMPONENTI PERSONALIZZATI

“Con questo progetto ci siamo avvicinati al mondo della stampa 3D. Un mondo, fino a quel momento, a noi sconosciuto, con tante potenzialità da scoprire, sia dal punto di vista della prototipazione che della produzione.” Spiega Manuel Mariga

Inizialmente questa macchina era solo un prototipo, invece ora è commercializzata. Pensata e ideata da Santi srl, ha più di 20 componenti personalizzati in base alle esigenze di utilizzo. Tutti questi componenti sono realizzati con la stampante 3D  MarkTwo di Markforged. I pezzi stampati, pronti in poco tempo, sono direttamente posizionati nella soluzione di Santi per l’imbustamento automatico.

“Appena la Mark Two è arrivata, l’abbiamo fatta stampare per 60 giorni, 24h su 24, senza interruzioni. Ci servivano i pezzi per una consegna urgente e senza l’aiuto della stampa 3D la consegna sarebbe slittata.

E’ stato un investimento di grandissimo aiuto, sia per la versatilità, sia per l’abbattimento dei costi”, continua Mariga. “I consulenti di 3DZ ci hanno accompagnato nella scelta della giusta tecnologi. Ci hanno fornito una consulenza ottimale per raggiungere l’obiettivo e assistenza tecnica in tutte le fasi di questo percorso”.


Molti sono stati i vantaggi di progettazione e costruzione con la stampa 3D .”
Sottolinea il responsabile del progetto Manuel Mariga.

  • I costi dei singoli pezzi, da utilizzare nella macchina, sono notevolmente inferiori rispetto ad un pezzo fresato. Si può passare da 300 euro, a pochi euro (15-20)
  • Tempi notevolmente ridotti con la stampa 3D, rispetto alla realizzazione con metodo tradizionale che richiede numerose fasi. Si è passati da settimane di attesa a ore
  • Nessun costo di magazzino per i ricambi. Quando vengono richiesti pezzi da sostituire è sufficiente un giorno per stamparli
  • Totale flessibilità nelle geometrie. Nessun vincolo. Sono state realizzate parti molto complesse, anche con delle cavità.
Santi packaging imbustamento stampa 3D macchinario automatico

Sopra, esempio di un componente stampato in 3D e rapporto Tempi tra produzione tradizionale e stampa con Markforged.

“Santi Solution è un’azienda all’avanguardia, che ha scoperto le molteplici possibilità di applicazione, il vantaggioso rapporto tempo/costi, nonché il rapido ritorno dell’investimento iniziale utilizzando la stampa 3D.” Spiega Gianfranco Caufin Area Manger 3DZ che ha seguito Santi Solution nel processo di vendita.

L’AZIENDA SANTI SRL

Dopo più di 20 anni di esperienza nelle cartiere, nel 1985 Valter Mariga dà vita alla cartotecnica Santi srl. Modificando alcuni macchinari nati per fare normali buste di carta riesce con successo a creare delle innovative buste per lenti oftalmiche. Da subito trovano gradito riscontro nei più grossi laboratori oftalmici e aziende produttrici di lenti.

Le buste per lenti vengono prodotte con macchinari appositamente modificati, che nascono in origine per la realizzazione di normali buste commerciali. Negli anni è continuato un maniacale lavoro di miglioramento dei macchinari sotto vari punti di vista fino ad arrivare ad oggi a 5 linee produttive molto performanti.